Banner concorso

Maratonina dei Nebrodi, risultati e foto della manifestazione

Si è conclusa, con uno straordinario successo, la quinta edizione della Maratonina dei Nebrodi, Memorial Fin. Maurizio Gorgone – Vittima del dovere, organizzata dall’associazione sportiva Atletica Nebrodi in collaborazione con  l’associazione Nazionale ONLUS “Le Vittime del Dovere d’Italia”.
maratonina3Sulla classica distanza della mezza Maratona (21,097 km), hanno concluso la gara 456 atleti Master provenienti da tutte le Province della Sicilia, alcuni anche da diverse Regioni italiane, il primo a tagliare il traguardo è stato Natale Grosso (Indomita Torregrotta) con il tempo di 1:12:19, seguito con  un ritardo di 17” da Vito Massimo Catania (Amatori Regalbuto), mentre il terzo gradino del podio è andato ad Antonino Lollo (AVIS Treviglio) originario di Capri Leone. Tra le donne dominatrice incontrastata è stata Antonia Maria Siracusa (Tyndaris Pattese) che ha fatto registrare il tempo di 1:24:08, seconda, con un ritardo di 18 minuti, Laura Speziale (Sport Nuovi Eventi Sicilia), terzo posto per Mika Iwaguchi  (Fiamma San Gregorio). Nella speciale classifica riservata agli appartenenti alle Forze Armate o di Polizia, il primo posto è andato a Antonino Lollo (Esercito) che si è aggiudicato la Coppa Finanziere Maurizio Gorgone fornita dal Comune di Torrenova, secondo posto per Luca Stagno (Esercito), terzo Giuseppe Lo Iacono Marina. A consegnare i trofei erano presenti la signora  Rosaria Valore, madre del compianto Finanziere Maurizio Gorgone, il Cavaliere Andrea Fasanella Presidente dell’Associazione Nazionale Vittime del Dovere d’Italia e il Dott. Salvatore Rubino, assessore allo sport e turismo del Comune i Torrenova.
foto maratonina2Alla gara hanno partecipato 65 società e, nella speciale classifica a squadre, il club locale ha  piazzato al sesto posto la squadra maschile e all’ottavo posto quella femminile,  a coronare la giornata vi è stato il brillante secondo posto di categoria ottenuto da Rosalba Ravì Pinto. Impeccabile l’organizzazione che è riuscita, in poco tempo a chiudere completamente al traffico il circuito che misurava 7,31 km, a vigilare sulla sicurezza degli atleti sono stati  impiegati Polizia Stradale,  Vigili Urbani, i Rangers di Galati Mamertino, Protezione Civile di San Marco D’Alunzio,  un medico e due ambulanze. A tutti gli atleti che hanno tagliato hanno ricevuto la medaglia commemorativa della manifestazione ed hanno potuto usufruire del ristoro, con frutta e bevande, offerto dall’organizzazione.
foto maratoninaRiccardo Curasì, Presidente dell’associazione, ha evidenziato che la Maratonina dei Nebrodi è ormai entrata nelle grazie degli atleti e delle società sportive regionali, diventando un evento sportivo-turistico a cui nessuno vuole mancare. Nel week end  alberghi e ristoranti sono stati presi d’assalto registrando il tutto esaurito. Per il futuro auspica che istituzioni locali e di promozione turistica del territorio, diano una concreta mano d’aiuto per proiettare la manifestazione fuori dai confini regionali.

NADIAB

Soddisfatto anche il direttore sportivo Giovanni Billone che, nell’occasione ha curato l’aspetto organizzativo della  manifestazione, si è assistito ad una vera e propria festa dello sport e della natura, grazie anche  allo scenario che le Isole Eolie hanno offerto agli atleti e ai loro accompagnatori.  Portare a termine la manifestazione è stato duro perché, alcuni giorni prima della gara, ci era stato revocato un finanziamento promesso nel mese di maggio. Nonostante il profondo sconforto, solo grazie al fattivo aiuto di compagni di squadra e amici e alla generosa sensibilità di alcuni operatori economici, è stato possibile svolgere la manifestazione. Nei prossimi giorni il direttivo dell’associazione si riunirà per discutere sull’eventuale organizzazione della 6^ edizione della maratonina, anche perché il 10 novembre scade il termine per avanzare la richiesta alla federazione.