Stalker condannato a 3 anni e 7 mesi

Si è concluso con una condanna a 3 anni e 7 mesi di reclusione il processo di primo grado nei confronti del 24enne Aldo Cucè, alla sbarra dal 2010 per minacce, ingiurie, lesioni, furto e violazione di domicilio nei confronti dell’ex fidanzata, residente a Sant’Agata Militello, e del padre. I fatti contestati si svolsero tra il Gennaio ed il Luglio del 2009. Secondo l’accusa, il giovane aveva ripetutamente perseguitato la ragazza, con la quale era legato in precedenza da una relazione sentimentale. Contestati non solo reiterati messaggi d’ingiurie e  minacce recapitati al cellulare della giovane ma anche alcuni episodi di maltrattamenti, in seguito ai quali la ragazza subì ferite e lesioni registrate nei referti medici. In un caso anche il padre della ragazza fu oggetto di aggressione.  Il giudice Ugo Domenico Molina ha quindi  condannato il giovane , difeso dall’avvocato Alessandro Pruiti,  anche al risarcimento delle persone offese, al pagamento di una provvisionale di 8 mila euro ed alle spese processuali. Le parti civili erano rappresentate dall’avvocato Giuseppe Mancuso.

Articoli correlati

Con l’auto insegue l’ex moglie in pieno centro. Ar... I carabinieri della Compagnia di Sant’Agata Militello hanno arrestato, in flagranza, un 53enne  di Capo d’Orlando, per il reato di atti persecutori ne...
Botte e minacce agli anziani genitori. 42enne in c... I militari della Stazione di Acquedolci hanno arrestato nella giornata di martedì, un 42enne del luogo, resosi responsabile dei reati di atti persecut...
Stalking e violenze su ex fidanzate. Tre uomini in... Importanti interventi sono stati effettuati nelle giornate di lunedì e martedì, dai Carabinieri delle Compagnie di Patti e Sant’Agata di Militello che...