“Camelot”, ricorsi rigettati dal Riesame

tribunale messinaIl tribunale del Riesame di Messina ha respinto i ricorsi per la revoca delle misure cautelari proposti da cinque degli indagati nell’ambito dell’Operazione “Camelot”.  Arresti domiciliari confermati per Giuseppe Contiguglia, e Calogero Silla, confermato anche il divieto di dimora nel comune di Sant’Agata Militello per l’architetto Carmelo Gambadauro e l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria nei confronti della collaboratrice amministrativa Maria Grazia Meli Bertolone. Permane il divieto di dimora a Rocca di Capri Leone per l’architetto Sebastiano Liuzzo, indagato, insieme ad altre due persone, nell’ambito del progetto “Ospitalità diffusa”. Le altre persone raggiunte da provvedimento cautelare non si erano appellati al Riesame. I legali di parte hanno dichiarato di attendere il deposito delle motivazioni per valutare successivamente le possibilità di ricorso in Cassazione.

Articoli correlati

La gara per il porto, prescritta l’ipotesi d... Dopo l'esclusione dell'ipotesi di abuso d'ufficio a carico dei funzionari comunali componenti della commissione di gara, prosciolti all'udienza prelim...
Centro sociale ex “Pidocchietto”, un&#... Sono passati quattro anni (anche se sembrano molti di più, visto il nulla cosmico che regna incontrastato) ma Sant'Agata Militello continua a "incassa...
Il Tribunale accoglie il ricorso del Comune sulla ... Nel Marzo 2015 il giudice del lavoro aveva riconosciuto, con propria ordinanza, la mancanza dei presupposti, in base al vigente contratto di lavoro, p...