Tribunale, la beffa dietro l'angolo

tribuLa beffa è dietro l’angolo. Il Tribunale di Patti vuole utilizzare i locali della sezione staccata di via Cosenz, ormai destinata alla chiusura dal prossimo Settembre, per mantenere l’archivio e lo svolgimento delle udienze dei solo carichi pendenti, tutto ciò in attesa che a Patti si trovino i locali utili per ospitare anche il carico di Mistretta e Sant’Agata. Il tutto ovviamente a carico del comune che si sobbarcherebbe le spese per il mantenimento dei locali, per le utenze attive ed il personale. Una proposta irricevibile cui l’amministrazione comunale dovrà dare risposta. Nel frattempo è arrivato il no secco da parte del comitato degli avvocati a difesa del tribunale santagatese, costituitosi mesi fa e che raggruppa 180 legali. Per gli avvocati stessi, infatti, il mantenimento dei soli carichi pendenti a Sant’Agata, per la sezione civile e penale, comporterebbe il rischio di vedersi programmate udienze nello stesso giorno su due sedi diverse. “Il comitato degli avvocati – si legge in un documento – invita il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Patti ed il Sindaco del Comune di Sant’Agata Militello ad esprimere parere negativo in merito alla richiesta di mantenere solo il contenzioso pendente”. Mercoledì alle 18 presso il Castello Gallego si terrà un’assemblea del comitato stesso mentre della questione di occuperò anche il consiglio comunale santagatese

Articoli correlati

Carnevale, stop a coriandoli e stelle filanti in p... Con propria ordinanza firmata oggi, il sindaco di Sant’Agata Militello Bruno Mancuso ha disposto il divieto su tutto il territorio comunale di utilizz...
Ospedale e nuova rete sanitaria. Domani al castell... Si svolgerà domani, giovedì 21 febbraio, con inizio alle ore 17 presso la sala conferenze del castello Gallego, un consiglio comunale straordinario ap...
Start-up e percorsi imprenditoriali per i giovani ... Attivazione di laboratori di crescita imprenditoriale, di nuovi percorsi imprenditoriali per i giovani e realizzazione dei progetti di start-up. Tutto...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *