Incendi "Najia", altri tre in manette

Foto incendio chiosco lidoI Carabinieri della compagnia di Mistretta, dopo aver arrestato in flagranza di reato pochi giorni fa i tre esecutori materiali dell’attentato incendiario del 7 Luglio, hanno arrestato altre tre persone tutte residenti a Santo Stefano di Camastra. Si tratta di Pasquale Dragotto, 44anni, Antonio Ticonosco 20anni e Antonino Patti, 19 anni.  I tre sono ritenuti responsabili di estorsione e danneggiamento. Dragotto, titolare del bar Belvedere di Santo Stefano di Camastra, sarebbe il mandante dell’attentato incendiario del 21 maggio scorso, eseguito  da  Ticonosco e Patti.  Gli stessi avrebbero quindi  organizzato, secondo gli inquirenti, anche l’attentato all’alba del  7 luglio, quando il tempestivo intervento dei Carabinieri evitò che l’incendio si propagasse alla struttura in legno e soprattutto consentì l’ arresto, in flagranza di reato, degli esecutori materiali, i santagatesi Salvatore Scolaro, Alberto Campo e Manuel Militello.

Articoli correlati

Blitz con i cani antidroga. Tre arresti dei Carabi... ICarabinieri di Capo d’Orlando, con il supporto dei cani antidroga del Nucleo  Cinofili di Nicolosi, hanno arrestato, in flagranza di reato, M.V. 42en...
Agguato Antoci, inchiesta archiviata Il gip di Messina Eugenio Fiorentino ha disposto l’archiviazione dell’inchiesta nei confronti di 14 persone sull’agguato all’ex Presidente del Parco d...
Controlli nella movida notturna, due arresti dei C... I Carabinieri della Compagnia di Sant’Agata Militello, durante ilfine settimana, nel corso di predisposti servizi d’istituto a largo raggio finalizzat...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *