Incendio al "Najia", arrestati tre santagatesi

Foto incendio chiosco lidoI Carabinieri della compagnia di Mistretta hanno arrestato tre santagatesi in flagranza di reato per l’incendio appiccato al lido “Najia” di Villa Margi, alle porte di Santo Stefano di Camastra. I tre finiti in manette, tutti con precedenti di polizia, sono Salvatore Scolaro, 53anni, Alberto Campo e Manuel Militello di 20 anni. I tre sono stati sorpresi mentre appiccavano le fiamme, con del liquido infiammabile, alla struttura in legno del locale, ubicato in territorio di Reitano, già precedentemente colpito da altri due attentati incendiari, l’ultimo dei quali lo scorso Maggio.  Salvatore Scolaro è stato quindi acciuffato immediatamente mentre gli altri due, resisi conto di essere braccati, si sono dati alla fuga sulla spiaggia e quindi  nelle campagne circostanti, approfittando del buio e della fitta vegetazione. I militari dell’arma hanno quindi setacciato l’intera zona e poco dopo le sette del mattino hanno messo scovato e messo le manette sia a Militello che a Campo.

 

Articoli correlati

Allevatore arrestato. Sorpreso dopo aver appiccato... Arrestato in flagranza di reato F.M.C. 48enne, allevatore,originario di San Salvatore di Fitalia ritenuto responsabile del reato di incendio boschivo....
Agguato Antoci, inchiesta archiviata Il gip di Messina Eugenio Fiorentino ha disposto l’archiviazione dell’inchiesta nei confronti di 14 persone sull’agguato all’ex Presidente del Parco d...
Incendio in appartamento. Salvate due persone Momenti di grande paura e concitazione questa mattina a Mistretta. Un incendio è divampato all'interno di un appartamento di Corso Umberto, la via pri...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *