Attualità

Pubblicato il: 6, giugno 2015

“Non meriti un minuto in più del mio amore”, il romanzo della scrittrice santagatese  Elisa Gentile  che ha appassionato lettori e lettrici scavalcando confini anagrafici e di genere ,  è stato uno dei best seller della ventottesima edizione del Salone Internazionale del libro  di Torino , una delle vetrine più importanti del panorama letterario nazionale. Forte dell’enorme successo ottenuto grazie al romanzo, la promettente  scrittrice santagatese si è guadagnata anche il 4° posto della classifica redatta dal quotidiano “Il corriere della sera”. “Non meriti un minuto in più del mio amore” , il primo volume  della ” trilogia delle bugie” edito dalla casa editrice  Newton Compton di Roma , non è passato inosservato , ma dagli scaffali delle librerie di tutta Italia è riuscito a  catturare l’attenzione del  vasto mondo letterario ed in particolar modo le lettrici del cosiddetto “selfpublishing”.

Una violenta attrazione fisica ed un passato da nascondere”  sono le linee guida che delineano gli intrecci di una storia d’amore storia che lascia il segno. Il romanzo ,piuttosto scorrevole, ti catalizza l’attenzione permettendo di leggerlo tutto d’un fiato. Lui è Jayden Stewart, ventottenne, primogenito, laureato ad Harvard con il massimo dei voti ed attualmente a capo della società di famiglia. Bello, dannato, ricco e infinitamente assediato dalle donne.  Lei è Selvaggia Pirelli, sedici anni, una splendida ragazza, ereditiera e studentessa. Vive nella mega villa di famiglia  con le cameriere e  con  la sua tata Amelia ,l’unica persona che rappresenta la sua vera famiglia e che le è stata vicina fin dall’infanzia, che le ha fatto da madre e da padre a causa del pessimo rapporto con i genitori. Jayden si accorge di Selvaggia ed inizia a corteggiare la reticente sedicenne che inizialmente, ingenua e senza esperienza, non si lascia andare. Nel frattempo ,il corteggiamento sembra diventare sempre più difficile per alcuni “scheletri nell’armadio “del sedicente Jayden. Due personaggi cosi diversi, ma al contempo complementari che funzionano magnificamente dando vita a sentimenti autentici che spingono il lettore a vedere “come finisce”. Questo, l’autrice lo sapeva ,  insieme ad una perfetta   sintassi , allo stile leggero e fluido l’intrigante, sensuale e per nulla sdolcinata storia dei due personaggi  non può che coinvolgere il lettore.

Samanta Pino

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy