Politica

Pubblicato il: 11, luglio 2014

banchi scuolaIl Comune di Sant’Agata Militello rimane confinato parecchio indietro nella graduatoria dei Comuni della provincia di Messina, 76 centri con 320 interventi finanziati, che hanno usufruito dei 91 milioni di euro complessivi destinati alla Sicilia nell’ambito dell’iniziativa meglio nota come “Sblocca Italia” destinata nel caso specifico alle scuole, voluta dal Governo Italiano. Un dato che fa certamente riflettere quello che emerge dalla graduatoria pubblicata sul sito al link www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/edilizia_scolastica/regioni/sicilia.html
e di cui proponiamo un brevissimo estratto (pdf scuole finanziamenti).  A Sant’Agata Militello giungono 246 mila 640 euro per otto interventi finanziati nell’ambito del capitolo denominato #scuolebelle, piccola manutenzione. Zero la dotazione nel capitolo #scuolesicure. Un bilancio profondamente negativo se si considera quello ottenuto da parecchi altri centri limitrofi la cui dotazione è andata ben oltre, tanto per fare degli esempi, per i centri più grossi a      Patti finanziati 12 interventi per un importo di € 385.000 circa, a Capo d’Orlando 11 interventi per un importo di € 705.000 circa. Anche la dotazione per centri più piccoli è però molto superiore se si considera che a Brolo arriveranno quasi 573 mila euro, a Naso poco più di 500 mila euro, Piraino 810 mila euro , Galati Mamertino 410 mila euro. Per chiedere le ragioni di ciò, i consiglieri di maggioranza Barbuzza – Ortoleva – Befumo – Fazio hanno presentato una interrogazione leggi interrogazione scuole nella quale si mette in evidenza come il Comune di Sant’Agata Militello possieda diversi edifici scolastici, anche nelle contrade, che necessitano di interventi manutentivi e messa in sicurezza senza che però si sia giunti a finanziamento. “Sulla questione – scrivono i consiglieri – si è tentato di assumere informazioni presso l’UTC al fine di avere contezza sull’effettivo invio della documentazione da parte del nostro Comune nella prima e nella seconda fase ma non risulta chiaro se il Comune di Sant’Agata Militello abbia o meno definito l’iter previsto dal Governo con riferimento alle due scadenze fissate per al 15.03.2014 ed la 23.05.2014. Non si è a conoscenza – si legge ancora nella interrogazione – delle richieste formulate dal comune di Sant’Agata Militello né delle motivazioni per le quali gli interventi per le nostre scuole siano limitati, al contrario di Patti e Capo d’Orlando, esclusivamente a lavori di piccola manutenzione e decoro (iniziativa denominata #scuolebelle) e non anche ad interventi di messa in sicurezza, rimozione amianto o abbattimento di barriere architettoniche parimenti, non si è a conoscenza di eventuali richieste effettuate dal comune per nuovi edifici o adeguamenti strutturali, dopo la perdita della possibilità di finanziamento per l’edificio “Capuana” avvenuta lo scorso anno a causa del ritardato invio della documentazione alla Regione Siciliana”. Un ennesimo atto di pessima amministrazione posto in essere dalla giunta Sottile ? si chiedono i consiglieri.

 

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy