Cronaca

Pubblicato il: 17, settembre 2013

imageCi sono notizie che non vorresti mai scrivere, accadimenti che faresti volentieri a meno di raccontare. Ed invece la vita ed il destino, proprio quando meno te l’aspetti, a volte presentano un conto troppo difficile da accettare. Tutti a Sant’Agata conoscevano Calogero Cannistraci, davvero in pochissimi possono dire di non aver mai avuto a che fare con la sua  infinita disponibilità , con il suo essere sempre pronto a dare una mano ovunque fosse necessario. Lavoratore infaticabile, Calogero a soli 48anni è stato tradito da un malore fulminante mentre si trovava in campagna. Lascia moglie e tre figli. La comunità tutta santagatese è rimasta sgomenta dopo aver appreso la notizia. Calogero Cannistraci era davvero ben voluto da tutti, non solo dai familiari e dagli amici, ma anche dai colleghi di lavoro e dai semplici conoscenti. Negli ultimi anni era una delle colonne del settore attività culturali del Comune, prestava in maniera instancabile la sua opera lavorativa al Castello Gallego, mantenuto, grazie proprio a Calogero ed ai suoi colleghi, un vero e proprio gioiello, ed in tutte le manifestazioni allestite dal Comune. Per tanti anni era invece stato al lavoro presso il campo sportivo rappresentando allo stesso momento un prezioso custode ma anche un puntuale commentatore e conoscitore delle vicende calcistiche santagatesi. Tutti a Sant’Agata preferiscono oggi ricordarlo così, proprio li al campo “Fresina”, esultando per un gol del S.Agata o magari protestando per un torto arbitrale. I funerali si svolgeranno presso la Chiesa Sacro Cuore, mercoledì 18 alle ore 16. Ciao Calogero.

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy