Talenti Cercasi

Pubblicato il: 6, marzo 2017

È nato in una famiglia di artisti, i suoi genitori cantavano in complesso di musica leggera. Dopo le varie esibizioni a scuola, al coro parrocchiale, in compagnie amatoriali di musical … approda all’Accademia del Musical di Palermo dove ha perfezionato il canto e la recitazione. Ama confrontarsi con la gente. Ha interpretato “Quasimodo”, dell’opera musicata da Cocciante “Notre Dame de Paris”, in diversi teatri, per la regia di Giò di Tonno. Al concorso canoro nazionale “Sanremo Expo”, tenutosi in concomitanza del Festival nel 2015, ha ricevuto il premio come miglior interprete della cover. Nella valle dell’Halaesa è molto noto per le sue serate di animazione. A Talenti Cercasi “Salvo Princiotto”.

Ciao Salvo, conosciamoci meglio. Parlaci di te.

Amo definirmi un performer di musical! Circa 10 anni fa ho iniziato la mia attività nello spettacolo come dj e dopo l’Università ho studiato presso l’Accademia del Musical di Palermo dove ho affinato le arti di canto e recitazione. Da sempre mi piace confrontarmi con le persone anche attraverso l’animazione nelle serate itineranti che faccio nei locali della valle dell’Halaesa.

Come e quando ti sei avvicinato al canto?

Sono nato in una famiglia di “artisti”. Entrambi i miei genitori cantavano in un complesso di musica leggera e mi hanno trasmesso questa stupenda passione. La “vicinanza” al canto è avvenuta gradualmente. Dapprima con le recite scolastiche e il coro parrocchiale, poi con le compagnie amatoriali di musical; in seguito ho scelto di perfezionarmi con gli studi di canto e l’Accademia del Musical.

Cos’è la musica per te?

 La felicità quando non sei felice, la serenità quando non sei sereno. Hai presente quando cantiamo sotto la doccia, quella sensazione di relax e libertà, ecco, la musica è questo per me. Ma paradossalmente è anche impegno, studio e disciplina.

 Cosa provi quando canti?

Quando canto mi sento libero, libero di esternare tutte le mie emozioni, di reinterpretarle e proporle allo spettatore ed allo stesso tempo di avere un focus sulla tecnica vocale che da sempre è “un mio pallino”. Per un bel canto serve un’ottima tecnica!

Quanto conta per te il testo di una canzone rispetto alla musica?

Avendo una formazione teatrale presto molta attenzione al testo di ogni componimento, lì c’è la vera essenza della canzone. Quando si prepara un personaggio nel musical si studia prima di tutto il testo delle canzoni per capirne il carattere e la personalità, anche se per ovvie ragioni la musica arriva prima. Nella maggior parte dei casi ricordiamo una canzone per la sua armonia ed a volte, come succede con il M° Morricone, non occorre aggiungere altro.

Tra le tue esperienze e partecipazioni, quali ricordi con soddisfazione?

Ho partecipato a diversi festival canori e rappresentazioni teatrali. Indubbiamente il ricordo che resterà per me indelebile è l’aver interpretato il campanaro gobbo “Quasimodo”, dell’opera musicata da Cocciante “Notre Dame de Paris”, in diversi teatri, con la regia di Giò di Tonno, tuttora performer del cast nazionale. Ricordo, anche, con il sorriso tra le labbra la partecipazione al concorso canoro nazionale “Sanremo Expo” tenutosi a Sanremo in concomitanza del Festival nel 2015, dove ho ricevuto il premio come miglior interprete della cover.

Come ti senti prima di un live … hai mai paura di sbagliare?

Quando prendo fiato per emettere la prima nota ho sempre un po’ di timore, ma è una “sana paura”, mi permette di stare concentrato e cercare di sbagliare il meno possibile. Tempo fa, magari nei primi secondi delle canzoni poteva esserci qualche insicurezza, adesso con più esperienza riesco a contenere l’emozione e sfruttarla a mio vantaggio.

 Sogni nel cassetto e progetti futuri?

Il mio sogno più grande è partecipare ad uno spettacolo musicale in un cast nazionale con una tournée organizzata.  Anche se il mondo dello spettacolo è strano e difficile credo che occorra sempre provarci per non avere rimpianti in futuro. Ritornando sulla terra … vorrei poter mettere su un’agenzia di spettacolo nel nostro territorio, che si occupi della formazione, produzione e realizzazione di musical e opera moderna.

https://www.youtube.com/channel/UCIIMJkHPlJVs9IkBxYL7UjA

Alberto Visalli

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy