Politica

Pubblicato il: 27, marzo 2014

 osp1Senza alcun baluardo, né a difesa di quanto negli anni legittimamente ottenuto e difeso, né tantomeno rappresentativo di una strategia politica credibile, Sant’Agata Militello e con essa gli organismi, le istituzioni ed i presìdi che negli anni vi hanno fatto parte, sono sempre più oggetto delle mire di quanti, evidentemente, sanno fare il proprio mestiere politico e mettono in campo forze ed energie, personali, rappresentative ed istituzionali, per perseguire la propria strategia volta al beneficio nei confronti del comune, e del territorio, che rappresentano. La politica non può ignorare esigenze e richieste del territorio”, scrive il sindaco di Capo d’Orlando Enzo Sindoni che già nei giorni scorsi aveva lasciato partire l’offensiva diretta e mirata, insieme ai rappresentanti di Torrenova e Capri Leone, nei confronti dell’ufficio servizi sociali del Comune di Sant’Agata, accusandolo di negligenze ed inadempienze che metterebbero a rischio i fondi per i progetti, nell’ambito del distretto sanitario 31, rivolti alle fasce deboli. Oggi il mirino si è spostato sull’ospedale di Sant’Agata Militello. Mentre “altri”, infatti, ancora fantasticano e discutono sulle “favole” di Cuccubello e dei presunti 27 milioni per riprendere quel progetto, e mentre da Sant’Agata non si leva alcuna voce che sia una, forte, credibile e autorevole, eccetto quella dei sindacati che hanno ampiamente manifestato il loro dissenso, il sindaco orlandino Sindoni interviene con una proposta dal sapore clamoroso: “Trasferiamo il Pta a Capo d’Orlando, il Comune è pronto ad ospitare la struttura in locali concessi gratuitamente”. Un’entrata decisa  di chi bada al sodo, al benessere dei suoi cittadini e di quello del proprio territorio. La proposta orlandina (vedi pdf sotto), è piuttosto articolata e pone, oltre al passaggio del Pta da Sant’Agata a Capo d’Orlando, altri precisi punti. Il passaggio del Pta a Capo d’Orlando libererebbe infatti 700 mq per l’attività ospedaliera, con la possibilità, ad esempio, del  trasferimento del laboratorio di analisi dall’attuale dislocazione all’area liberata dal PTA. Inoltre, Sindoni suggerisce “l’ampliamento in prolungamento del plesso ospitante il reparto medicina, con la realizzazione di un fabbricato a <<elle>> di tre piani fuori terra e l’   utilizzo delle somme residue ed accesso ai fondi destinati all’ASP 5 per l’anno 2014 (5 milioni di euro), per arredi e infrastrutturazione tecnologica dei reparti di nuova creazione”.

Pdf Sindoni su ospedale

 

 

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy