Parco dei Nebrodi

Pubblicato il: 8, agosto 2014

FirmaProtocollo1E’ stato firmato stamattina, presso la sede del Parco, un protocollo d’intesa per lo svolgimento delle attività di controllo, monitoraggio e presidio del territorio del Parco dei Nebrodi per la lotta agli incendi boschivi. Presenti alla firma il Vice Prefetto di Messina, Antonietta D’Aquino, il Presidente del Parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci, il Capo Ispettorato Ripartimentale delle foreste di Messina, Carmelo Di Vincenzo, il responsabile provinciale della Protezione Civile, Bruno Manfrè e circa 20 organizzazioni di volontariato riconosciute operanti nel territorio. Presenti anche i Comandante della Compagnia dei Carabinieri, Pirrera David e il Dirigente del Commissariato della Polizia di Stato, Daniele Manganaro. “Il protocollo firmato oggi rappresenta un punto di partenza di un coordinamento costante e monitorato tra Istituzioni pubbliche ed Organizzazioni di volontariato che operano nel territorio del Parco dei Nebrodi  e fa parte di un percorso iniziato con una riunione operativa avvenuta il 22 luglio scorso organizzata a seguito degli indirizzi operativi per la campagna antincendio voluti dal Prefetto di Messina, Stefano Trotta”. Ha dichiarato il Presidente dell’Ente, Giuseppe Antoci, durante la firma. Nella nota del Prefetto, in particolare, si evidenziava  che la risposta operativa all’emergenza nell’immediato dipende soprattutto da una adeguata, efficace e costante attività di prevenzione che deve vedere la forte collaborazione e sinergia fra tutte le Istituzioni preposte ed il coinvolgimento delle Associazioni di volontariato. “Con la sottoscrizione del protocollo di oggi – ha dichiarato il Vice Prefetto, Antonietta D’Aquino – si realizza concretamente un’attività operativa di collaborazione che nel tempo porterà risultati positivi nel territorio del Parco”. Grazie a questo protocollo, tutte le Istituzioni, Enti ed Organizzazioni di volontariato, oltre a garantire un maggiore coordinamento nei momenti di emergenza durante la stagione in corso, potranno soprattutto sviluppare e programmare attività di antincendio a lungo termine ed in particolare:

  • di concorrere alla predisposizione di attività investigativa e di prevenzione unitamente al contributo delle componenti del volontariato che operano nel campo della tutela del patrimonio ambientale;
  • di segnalare alle strutture Operative deputate alla lotta degli incendi boschivi gli eventuali focolai di incendi avvistati;
  • di concorrere ad un efficace controllo e monitoraggio del territorio, finalizzato alla prevenzione degli incendi boschivi e degli incendi di interfaccia nell’area del Parco dei Nebrodi, secondo gli indirizzi operativi DRPC.

Nel protocollo si è dato particolare risalto al ruolo che dovranno svolgere le Organizzazione di volontariato che nel sottoscriverlo si impegnano, inoltre, a:

  • effettuare il controllo e monitoraggio del territorio, fornendo ai fruitori dell’Area protetta puntuali informazioni sul migliore utilizzo dei beni naturali ed ambientali;
  • informare i fruitori del Parco degli eventuali rischi e conseguenze cui possono incorrere per comportamenti non conformi a leggi e/o regolamenti;
  • segnalare al Corpo Forestale della Regione Siciliana ed al Corpo di Vigilanza del Parco dei Nebrodi e/o alle altre Forze di Polizia, eventuali situazioni di rischio e/o comportamenti difformi alla disciplina del Parco e delle altre prescrizioni ambientali e forestali.
spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy