Cronaca

Pubblicato il: 9, ottobre 2013

nicknameAlle prime luci dell’alba di oggi, a Torrenova, Tortorici, Brolo e Palermo i Carabinieri della Compagnia di S. Agata Militello hanno tratto in arresto 4 persone in esecuzione di ordinanza di applicazione di misure cautelari in carcere ed agli arresti domiciliari emessa dal GIP del Tribunale di Patti su richiesta della locale Procura della Repubblica per i reati di spaccio continuato e coltivazione di piantagione di cannabis indica ed una serie di furti perpetrati presso una struttura residenziale ricadente nel comune di Patti.  Le misure restrittive in carcere sono state emesse nei confronti di: Vincenzo Blanco , 34 enne di Tortorici, in atto ristretto per altra causa presso la Casa Circondariale di Messina; Enrico Rizzo, domiciliato a Brolo, 31 enne,  associato presso la Casa Circondariale di Messina Gazzi. Agli  arresti domiciliari invece sono finiti Entony Paterniti  26 enne di Torrenova; Michele Bertolino , 30 enne di Palermo. Le misure scaturivano a conclusione di complesse attività investigative, iniziate nel mese di dicembre 2010 e protrattesi fino al mese di maggio dell’anno seguente,  supportate oltretutto da intercettazioni ambientali, telefoniche e telematiche, attraverso le quali venivano stigmatizzate le condotte delittuose in capo agli indagati.In particolare venivano svelati i meccanismi del traffico dello stupefacente approvvigionato da fornitori palermitani che raggiungeva le piazze di spaccio locali attraverso taluni indagati. Inoltre, per alimentare i proventi eventualmente da investire negli acquisti di droga, gli indagati hanno allargato il loro raggio d’azione preordinando degli atti predatori con il furto perpetrato all’interno di un residence pattese avvenuto nel mese di maggio sventato dalle forze dell’ordine con l’arresto degli autori materiali.   Caratteristica degli arrestati era l’abilità degli stessi di comunicare a mezzo chat identificandosi con nickname personalizzate, da qui il nome dell’operazione,  (FALCO REALE – CARPE DIEM – CRYSTAL), attraverso la quale preordinavano anche il traffico di droga con i fornitori. Nelle trame investigative, oltre agli arrestati, sono stati denunciati a piede libero altri 4 indagati, tra cui anche due donne.
(fonte: Carabinieri)

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy