Cronaca

Pubblicato il: 13, novembre 2014

tribunale messinaDue santagatesi Vincenzo Rizzo e Franco Caiolo sono stati assolti con formula piena dalla Corte di Appello di Messina per l’accusa di violenza sessuale di gruppo ai danni di una minore. I due difesi dagli avvocati Santo Trovato e Decimo Lo Presi, erano stati condannati in primo grado al Tribunale di Patti a sei anni di reclusione. La vicenda, risalente al 2000, è la stessa nella quale erano coinvolti anche otto giovani santagatesi la cui sentenza di assoluzione giunse a Dicembre 2013 da parte della Corte di Cassazione (leggi nostro archivio Dicembre 2013). La Suprema Corte, cui si erano rivolti quattro dei giovani condannati, grazie al lavoro dell’avvocato Giuseppe Mancuso e del collega Santo Trovato, decise l’annullamento della condanna della corte d’appello del tribunale per minori di Messina che aveva ridotto a tre anni di reclusione con la sospensione condizionale la condanna,  assolvendo due degli imputati dopo la condanna di primo grado, mentre già in primo grado uno era uscito assolto. Quella decisione della Cassazione sulla vicenda che vedeva come presunta vittima una giovane, residente in Lombardia ma che trascorreva abitualmente la vacanze a Sant’Agata, pose fine all’odissea giudiziaria per quei giovani costretti a subire per anni accuse infamanti,  ed è risultata decisiva anche per l’esito del processo in appello a Messina dal quale sono usciti assolti Vincenzo Rizzo e Franco Caiolo.

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy