Cronaca

Pubblicato il: 16, dicembre 2014

romeni arrestoI Carabinieri di Sant’Agata Militello sono intervenuti nei pressi di un bar del centro abitato di Torrenova per sedare una rissa che ha visto coinvolte svariate persone, tutte di nazionalità romena, tra cui anche alcune donne. Gran parte di loro era in evidente stato di ubriachezza mentre, all’arrivo dei Carabinieri, uno di loro era ferito seriamente al volto, con un vistoso taglio. I militari dell’Arma, dalla ricostruzione dei fatti, accertavano che vi erano contrapposte due fazioni, le quali stavano litigando per futili motivi e, anche a causa dello stato di alterazione psicofisica dovuta al precedente consumo di alcool, ne era scaturita una rissa nella quale tutte le otto persone erano rimaste coinvolte, comprese le donne. Accertati questi fatti, i Carabinieri conducevano tutte le persone identificate presso gli uffici della Compagnia di Sant’Agata Militello per ulteriori accertamenti, mentre uno di loro veniva trasportato, a mezzo ambulanza, al locale Pronto Soccorso dell’Ospedale.
A quest’ultimo, 24 enne, deferito in stato di libertà, veniva diagnosticato una frattura scomposta alla testa e, successivamente, trasferito presso l’ospedale Policlinico di Messina. I restanti soggetti, di cui 5 donne, coinvolti nella rissa e tratti in arresto per rissa aggravata e lesioni personali sono: Florin BINDILEU, 26 enne residente a Rocca di  Caprileone, Florentina NECULAI, 23 enne di Torrenova, Alin SERBAN, 26 enne di Torrenova, Isaura Lenuta SERBAN, 21 enne di Torrenova, Delia SERBAN, 31 enne di Sant’Agata Militello, Pamela SERBAN, 20 enne di Torrenova e Ana Florentina SERBAN, 27 enne di Torrenova.
Questi, dopo le formalità di rito, sono stati tradotti, su disposizione della Procura della Repubblica, presso le proprie abitazioni in regime degli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy