Attualità

Pubblicato il: 18, giugno 2015

Arrivano buone notizie, se buone possono definirsi dopo così tanta attesa, dall’ufficio tecnico della provincia di Messina per quanto riguarda i progetti di messa in sicurezza e rifacimento del lungomare di via Regione Siciliana, crollato il 22 Ottobre 2014, e della Provinciale Scafone, oggetto di una frana e in precarie condizioni da due anni.
lungomare crollo aggravato 5maggioLa conferenza dei servizi riunita a Palazzo dei Leoni ha infatti approvato i progetti preliminari per entrambi le opere, inserite in questa tranche insieme ad altri interventi per la viabilità provinciale, nello specifico a San Marco d’Alunzio e Castel di Lucio. Il difficile, però, viene adesso. Infatti per supportare quei progetti e passare alla fase esecutiva servono ovviamente i denari. Circa 1 milione 500 mila euro per tutto il fronte d’interventi, gran parte dei quali ovviamente riguarderanno il lungomare santagatese (circa 600 mila).
frana scafoneLa macchina politico amministrativa è chiamata dunque ad attivarsi per reperire quei fondi. Da tempo l’ingegnere Benedetto Sidoti Pinto ha inserito anche questi interventi nel piano delle criticità già presentata alla Regione, nella speranza di ottenere le risorse da quei 50 milioni di euro di fondi Ex Anas che la Regione dovrebbe distribuire alle province. Il crollo del viadotto Himera sulla A19, ha però messo a rischio quella ripartizione, calamitando gran parte delle risorse.

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy