Attualità

Pubblicato il: 31, maggio 2017

Una sala dei Principi del Castello Gallego di Sant’Agata Militello  strapiena ha ospitato  la manifestazione  conclusiva del progetto “Libera- mente, per una mente libera da condizionamenti mafiosi, curato dall’associazione di promozione sociale Libera-Mente, presieduta da Eleonora Mangano, di Sant’Agata Militello. Il progetto, redatto con la preziosa collaborazione degli psicologi Francesca Carcione e Fabrizio Di Vincenzo, ha avuto molto successo riuscendo a coinvolgere in maniera attiva circa 25 giovani in età compresa tra i 14 e 30 anni, scelti per la realizzazione di cortometraggi e spot incentrati sulla diffusione della cultura della legalità, nonché 300 studenti  per la realizzazione di focus group, web conference, cineforum ed un interessante viaggio a Palermo dove sono stati  ospitati dal Centro Pio La Torre in occasione della manifestazione  del 35° anniversario dalla morte di Pio La Torre e Rosario Di Salvo riuscendo anche ad incontrare il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

L’obiettivo del progetto portato avanti dall’associazione santagatese, ovvero quello di promuovere la presa di coscienza del problema della illegalità favorendo lo sviluppo  di una cultura alla legalità è stato ampiamente raggiunto. Particolarmente soddisfatta la dottoressa Mangano che, insieme alla dottoressa Carcione e al dottor Di Vincenzo, hanno creduto fortemente nel progetto riuscendo a trasmettere a tutti gli interlocutori  il vero senso di tutto il lavoro ed il vero significato del termine legalità considerata, in linea con la pronuncia della CEI, “pratica quotidiana di regole condivise e non solo  rispetto di norme imposte dall’altro”. I ragazzi coinvolti hanno partecipato con molto interesse allo sviluppo del progetto posto in essere  dall’ente santagatese, le cui finalità sono la solidareità sociale , il benessere della persona e della collettività. Nel corso della manifestazione sono state consegnate le targhe ai partners del progetto e premiati i ragazzi che si sono classificati nel contest “legalità in un ciak”. Primo classificato Pavlo Blancuzzi Adryienko (classe III B liceo scienze umane) per la realizzazione del cortometraggio limite. Si aggiudica la seconda posizione la classe I B del liceo classico  Sciascia Fermi per la realizzazione del video  con intervista a Sonia Alfano e Giuseppe Antoci, infine, terzo classificato Ciro Restifo Pecorella ( I A liceo classico) con il video “Insieme…per una cultura della legalità”.

Samanta Pino

spazio

© 2018 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy