Politica

Pubblicato il: 6, maggio 2015

Accompagnata da polemiche e scontri politici, non solo da parte delle opposizioni ma anche all’interno della minoranza dello stesso Pd, l’Italicum lunedì è diventato legge. Dopo dieci anni dall’approvazione della legge Calderoli (Porcellum), l’Italia ha dunque una nuova legge elettorale: la Camera l’ha approvata in via definitiva con 334 voti favorevoli e 61 contrari, mentre parte dell’opposizione per protesta ha deciso di uscire dall’aula. Si è votato senza fiducia e con voto segreto, dopo che la settimana scorsa per tre volte il governo aveva chiesto il voto di fiducia. La riforma elettorale, il cosiddetto Italicum, vale solo per la Camera dei Deputati e contiene una clausola che ne rinvierà l’effettiva entrata in vigore al luglio del 2016: prima di allora, qualora si andasse a votare, si userebbe la legge attuale, cioè il Porcellum com’è stato modificato dalla Corte Costituzionale. La legge dovrà ora essere firmata dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.
Nel blog che da alcune settimane vi offriamo in home page sul nostro sito, dedicato agli atti del parlamento, troverete una breve guida “in pillole” sulle principali novità del sistema elettorale di cui si è tanto discusso. Potete entrare sul blog “Atti del parlamento” dalla Home di SantAgata InForma o cliccando sul seguente link ITALICUM – COSA CAMBIA

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy