Politica

Pubblicato il: 12, febbraio 2015

Sant’Agata, inteso come comune, è rimasto fuori dalla porta, e questo lo si sapeva già da tempo, visto che l’amministrazione comunale ha pensato bene di non predisporre alcun progetto  dedicato appunto ai comuni, La buona notizia è comunque che sul territorio dei Nebrodi arriva mezzo milione di euro, e di questi una buona parte destinati anche ad imprese pescherecce private santagatesi, grazie ai bandi del Gac, il gruppo di Azione Costiera. Ad illustrare i termini del finanziamento è stato il presidente del sodalizio Ciro Gallo, sindaco di Acquedolci, il quale ha comunicato che nella giornata odierna la Regione ha trasmesso il Decreto relativo alla graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento.  I progetti, presentati a suo tempo da pescatori privati, marinerie e comuni, riguardano interventi a sostegno della pesca nei comuni che fanno parte del Gruppo di Azione Costiera e che vanno da Brolo a Tusa. Proprio il Comune di Tusa è stato uno dei due che ha beneficiato di un finanziamento di cento mila euro che serviranno per potenziare l’approdo per i pescherecci già esistente nel comune messinese. L’altro paese ad ottenere un finanziamento è stato Capo d’Orlando il quale con i fondi ottenuti realizzerà un’area mercatale all’interno del costruendo porto paladino. Cio’ favorirà il commercio del pescato della marineria locale. Ma non è tutto. Insieme ai comuni, infatti, hanno beneficiato del sostegno economico regionale anche 32 privati che hanno presentato dei progetti per la formazione degli operatori della pesca locale per un totale di circa 130 mila euro. Si tratta di una grossa boccata d’ossigeno per la marineria costiera dei Nebrodi in considerazione del fatto che sono stati ammessi a finanziamento tutti i progetti presentati dai pescatori.
gac In più sono stati finanziati anche due progetti di ammodernamento dei pescherecci locali presentati da due pescatori di Sant’Agata Militello.  “Il mio auspicio è che il Gac possa utilizzare anche ulteriori risorse per altri interventi proposti da comuni per sostenere la pesca locale – commenta il Presidente Ciro Gallo – l’unico rammarico è che alcune risorse messe a bando non siano state impegnate perche non sono stati presentati progetti ammissibili. Alcuni comuni hanno cosi perso un’occasione importante per potere reperire finanziamenti destinati alla marineria locale”. “Ennesima dimostrazione-  dell’incapacità amministrativa della giunta Sottile –dichiara il consigliere Domenico Barbuzza – che non  presentando alcun progetto penalizza la marineria santagatese e mortifica le aspirazioni di crescita e d sviluppo di tutta la comunità.

Samanta Pino

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy