Politica

Pubblicato il: 4, dicembre 2014

rifiuti4dicembre 2Per le strade di Sant’Agata Militello i rifiuti giacciono ormai abbandonati da tre giorni, al Comune santagatese la tensione continua a salire fino a sfiorare, ed in alcuni casi superare, i livelli di guardia. Questa mattina, al terzo giorno di blocco della raccolta, i dipendenti della Multiecoplast, nuovamente riuniti in aula consiliare dopo il sit-in di ieri alla Prefettura, attendevano un confronto con l’amminstrazione comunale che, come sempre, ha marcato visita. Il sindaco Sottile continuando ad eludere la questione ha preferito parlare di nuovo solo in privato, riunito in riunione con i rappresentanti della ditta,  Paterniti e Fiasconaro. Un confronto che a quanto pare non avrebbe avuto l’esito sperato.

rifiuti4dicembreCome detto, la tensione al comune di Sant’Agata ha raggiunto picchi altissimi, non sono mancate urla e scene di nervosismo. I dipendenti della raccolta, senza stipendio da mesi e con un preavviso di licenziamento già notificato per il prossimo 31 Dicembre, sono avviliti e continuano ad essere prigionieri tra l’incudine ed il martello, tra un’impresa che non riesce a garantire le retribuzioni ed un’amministrazione comunale completamente in balia degli eventi, incapace di dare risposte oggi per fronteggiare un’emergenza liquidità cui evidentemente si è giunti, a Sant’Agata e non in altri comuni, proprio per l’assoluta inesistenza, o inadeguatezza , delle scelte programmatiche sulla vicenda rifiuti così come in altri campi.

rifiuti4dicembre 3Per l’amministrazione guidata da Sottile la situazione, a 360° , sta divenendo sempre più ingestibile. La vicenda rifiuti  risulta comunque in continua evoluzione, visto che già nei giorno scorsi le sigle sindacali avevano attivato le procedure del caso interessando anche il Prefetto di Messina.

 

 

 

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy