Politica

Pubblicato il: 10, luglio 2015

Finalmente ha visto la luce il conto consuntivo 2014, approvato dal consiglio comunale dopo tre sedute andate a vuoto. Sette voti a favore e sei astenuti il responso della votazione, con il gruppo di opposizione che giunge in soccorso all’amministrazione per approvare il suo consuntivo viste le assenze ormai croniche dei vari Marchese – Maniaci e degli altri consiglieri di un gruppo sempre più scollato. I voti in sostegno del consuntivo sono così giunti dai consiglieri di opposizione Scurria, Barone e D’Angelo, insieme ai soli quattro consiglieri presenti della minoranza (Armeli, Fachile Sberna Brancatelli).
maggiornaza consiglioPesanti le critiche giunte da parte del consigliere Befumo che ha chiesto le dimissioni di Sottile che “non riesce a portare in aula neanche sette consiglieri in seconda convocazione”. Intervento critico anche da parte di Andrea Barone che ha chiesto al sindaco di risolvere la crisi politica all’interno della sua coalizione mentre Calogero Pedalà ha rimarcato le assenze continue e la mancanza di confronto con molti consiglieri che dovrebbero sostenere l’amministrazione.  “Appare di tutta evidenza che il volersi sottrarre al dibattito consiliare da parte della minoranza politica che sostiene l’amministrazione e dell’amministrazione stessa, rappresenta un atto politicamente inaccettabile e non rispettoso del ruolo del Consiglio, che nella sostanza ne blocca le funzioni – ha detto invece il consigliere Elisa Gumina – . Il fatto stesso che più volte i consiglieri di minoranza abbiano di fatto impedito per le loro assenze l’approvazione del Rendiconto, dimostra ancora una volta l’esistenza di un forte clima di tensione e di contrasto che caratterizza la coalizione avversaria e l’impossibilità di instaurare un qualsivoglia dialogo politico”.
conf lavori maggioranzaA ben vedere, il dato politico è fin troppo evidente. La coalizione Sottile non c’è più, qualora ci sia mai stata, con i consiglieri, a parte Fachile, del PD che da diverse sedute sono costantemente assenti quasi a voler lanciare messaggi al sindaco . La stessa Monica Brancatelli, del gruppo di minoranza, ha richiamato al senso di responsabilità e lamentato l’assenza dei consiglieri della sua parte politica.  Da notare, tra l’altro che il consuntivo 2014, appena approvato, era scaduto il  30 aprile ma è giunto agli atti per la discussione in consiglio per la prima volta il 2 Luglio.

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy