Cronaca

Pubblicato il: 20, maggio 2015

Accolte le costituzioni di parte civile del comune di Sant’Agata Militello e dell’architetto Giovanni Fiamingo, rigettata, perchè non riconosciuta parte lesa, la costituzione della signora Barbara Marino, legale rappresentante della cooperative sociale “Service”. Sono queste le uniche notizie emerse dopo l’apertura dell’udienza preliminare relativa all’inchiesta “Camelot” sulla gestione dei progetti di alcune opere pubbliche a Sant’Agata Militello e del progetto “Nebrodi ospitalità diffusa”, in partnership tra dieci centri, Capri Leone capofila. Respinte le numerose eccezioni di nullità di notifica proposte dagli avvocati delle parti. Il Gup Ines Rigoli ha quindi aggiornato l’udienza al prossimo 9 Giugno.

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy