Cronaca

Pubblicato il: 19, marzo 2015

Compariranno per l’udienza preliminare di fronte al Gup del Tribunale di Patti il prossimo 19 Maggio i venti indagati a seguito dell’inchiesta “Camelot” condotta dalla Procura della Repubblica, circa la gestione degli appalti per quattro importanti opere pubbliche santagatese, già realizzate o in fasi di esecuzione dei lavori, l’elisuperficie, la casa anziani, la riqualificazione di villa Falcone e Borsellino e del piazzale museo dei Nebrodi e l’adeguamento sismico della scuola elementare Capuana. Nel fascicolo anche il progetto “Nebrodi ospitalità diffusa”, realizzato in partner da dieci comuni, con capo fila Capri Leone.  L’avvio di conclusione indagini nei confronti dei venti soggetti, rispetto agli originari 47 soggetti, indagati a vario titolo, era giunto a fine Maggio 2014. La prima udienza preliminare servirà alla costituzione delle parti ed alle verifiche di regolarità delle notifica, con eventuali eccezioni, poi la trattazione sarà aggiornata per l’avvio delle discussioni ed eventuali richieste di rito alternativo, fino alla decisione che il giudice per l’udienza preliminare dovrà assumere riguardo il rinvio a giudizio, richiesto dalla Procura , o viceversa il proscioglimento dalle accuse, per i venti indagati.

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy