Cronaca

Pubblicato il: 9, giugno 2015

Alcune intercettazioni telefoniche, perno dell’inchiesta “Camelot” sugli appalti a Sant’Agata Militello, non sarebbero utilizzabili perché, seppur autorizzate, eseguite al di fuori dei termini delle indagini preliminari. E’ questa la richiesta avanzata dai legali delle parti nell’udienza preliminare tenutasi oggi al Tribunale di Patti. Si trattava della seconda chiamata di fronte al Gup Ines Rigoli, dopo quella dello scorso 20 Maggio, per le venti persone indagate. Gli avvocati Grazia Volo e Giuseppe Mancuso, in difesa dell’ex sindaco Bruno Mancuso, hanno presentato tali eccezioni di nullità, mentre per tutti gli altri difensori che hanno fatto analoga eccezione di inutilizzabilità delle intercettazioni è stato dato tempo fino al 30 Giugno per proporre le rispettive memorie difensive evidenziando gli atti contestati. Il Gup ha quindi aggiornato l’udienza al 6 Luglio.

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy