Attualità

Pubblicato il: 21, gennaio 2015

delia russoLa sua vicenda sta facendo rapidamente il giro dei media e dei social network, ed è stata ripresa non solo sulla stampa locale ma anche sui siti internet delle testate nazionali. Il caso è quello di una madre, che sul suo stesso profilo Facebook ha reso nota la vicenda, che ha chiesto aiuto per telefono all’amica pediatra per curare il figlio. La donna è infatti residente con la famiglia a Stromboli, isola sprovvista di assistenza pediatrica. La donna ha chiamata la dottoressa Delia Russo, santagatese ma da anni residente a Palermo, in servizio presso l’Ospedale Civico, inviandole la registrazione del respiro di suo figlio tramite Whatsapp. La dottoressa Russo è quindi riuscita a diagnosticare i sintomi della bronchite che aveva affetto il piccolo e consigliare la cura adatta. “Stromboli, Italia : qui il pediatra non c’è, i bambini si! Ho curato Tommaso da una brutta bronchite grazie a watsapp, inviando la registrazione del suo respiro a un’amica pediatra! Viva la tecnologia, viva gli smartphone e soprattutto … Viva Delia Russo!!!! Grazie dottoressa!!!” questo il posto della signora apparso su Facebook per ringraziare l’amica e nello stesso tempo denunciare la grave mancanza. All’agenzia di stampa Ansa la donna ha poi dichiarato: “Sarebbe opportuna la presenza di un pediatra anche a Stromboli, visto che c’è solo a Lipari ma di inverno, con le condizioni del mare spesso proibitive, non è facile raggiungerlo”.

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy