Attualità

Pubblicato il: 17, settembre 2014

zingaretticorcettaAll’assurdo non c’è mai fine.  Come sua abitudine il presidente della Regione Rosario Crocetta non accetta critiche e passa al contrattacco,  anche sulla vicenda della fiction “Il Commissario Montalbano”, esplosa negli ultimi giorni con le polemiche da parte della produzione che ha minacciato di lasciare la Sicilia per la Puglia, vista l’indifferenza ed il mancato sostegno delle istituzioni locali. Anche in questo caso Crocetta agita lo spettro giudiziario, stavolta contro la Rai. Questa la dichiarazione di Crocetta battuta stamani dal’Ansa: “La Rai ci deve dare 25 milioni di euro e fa saltare la fiction Montalbano? Non facciano i furbi, non accetto contro-partite. E’ strano che questa vicenda di Montalbano esploda proprio quando la Rai chiede un incontro alla Regione siciliana sul contenzioso per la fiction Agrodolce, su cui indaga la magistratura. Sono pronto a denunciare tutto in Parlamento e alla Procura”. Nei giorni scorsi, invece, era stato l’inventore di Montalbano, lo scrittore Andrea Camilleri a schierarsi contro la Regione: “La Regione Siciliana ed i suoi governi in questi anni non hanno fatto niente per aiutare la produzione del Commissario Montalbano. Malgrado l’indotto creato per il turismo dalle riprese cinematografiche, soprattutto nella parte sud orientale dell’Isola – aveva dichiarato Camilleri – . Sappiamo che i turisti arrivati in Sicilia dal resto dell’Italia – aggiunge – e dall’estero si sono moltiplicati quando gli episodi di Montalbano sono andati in onda sulla Rai e di recente in Gran Bretagna”. Quindi la provocazione del produttore, Carlo Degli Esposti, di lasciare la Sicilia per trasferire le riprese del “Commissario Montalbano” in Puglia.

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy