Cronaca

Pubblicato il: 10, luglio 2018

E’ stato assolto, perché il fatto non sussiste, dall’accusa di minaccia grave con uso di armi, Alfio Iraci, 60 anni, allevatore di San Fratello. L’uomo era imputato a seguito della denuncia di un concittadino, Benedetto Salanitro, agricoltore, anch’egli sessantenne. Questi nell’ottobre 2013 riferì ai Carabinieri di essere stato raggiunto da un colpo di fucile mentre si stava recando in un proprio terreno in contrada Pocopaglia nel comune nebroideo. Secondo la denuncia dell’agricoltore, sarebbe stato proprio Iraci a sparargli, in virtù di precedenti contenziosi tra i due legati alla definizione dei confini delle rispettive proprietà . L’episodio sarebbe avvenuto alle prime ore del mattino, senza che però l colpo avesse procurato ferite consistenti alla persona offesa. L’accusa aveva chiesto la condanna di Iraci a tre mesi di reclusione ma il giudice monocratico del Tribunale di Patti, Rita Sergi, accogliendo le tesi difensive dei legali dell’imputato, avvocati Giuseppe Mancuso e Alfio Pappalardo, ha mandato assolto il sessantenne.

spazio

© 2018 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy