Riassunto 2014

Pubblicato il: 31, dicembre 2014

A Gennaio, si registrano l’emissione della seconda ordinanza straordinaria ed urgente per l’affidamento del servizio rifiuti, i primi comunicati di fuoco della Cisl contro l’amministrazione sulla gestione rifiuti e sui lavori pubblici, le polemiche per un paventato accorpamento degli istituti comprensivi cittadini “Marconi” e “Cesareo”, nate da dichiarazioni del sindaco apparse sul Giornale di Sicilia, poi smentite, il ritorno del mercato settimanale sul lungomare, nella zona tra villa Falcone e Museo dei Nebrodi, come da proposta di maggioranza, e la presentazione di un nuovo ricorso, al giudice ordinario di Catania, da parte della Condotte d’Acqua, per l’appalto del Porto.

A Febbraio, Salvatore Gaglione viene eletto vice presidente, in quota privati, del Gac “Costa dei Nebrodi”, l’opposizione torna alla carica con una conferenza stampa sul piano rifiuti, Piero Ferrante viene eletto a revisore dei conti ed in consiglio esplode il caso degli sms scottanti tra i consigliere, Donato Lemma, Elisa Gumina ed il presidente Scurria.

A Marzo, si registra un nuovo affondo della Cisl sull’amministrazione, questa volta sulle inefficienze del distretto sanitario, mentre un esposto firmato da un privato cittadino tira nel calderone degli appalti un’altra figura professionale del comune, l’architetto Piera Zingales, nominata nuovo dirigente dell’area tecnica subito dopo l’insediamento dell’attuale amministrazione comunale. La stessa funzionaria comunale finisce al centro della polemica per la gestione dei servizi sociali, con gli amministratori dei centri che con Sant’Agata Militello condividono l’appartenenza al distretto 31che denunciano inspiegabili ritardi nell’iter per la definizione dei servizi. All’interno della compagine cittadina dell’Udc, il segretario Benedetto Carroccio parla di aspettative della città mortificate e lascia l’incarico. Emergono il degrado di Villa Bianco e l’abbandono del campo sportivo “Fresina”.

Ad Aprile, Sant’Agata viene esclusa dall’albo degli enti accreditati per il servizio civile, per la mancata predisposizione della firma digitale, la Regione propone il nuovo piano ospedali, con forti dubbi sul futuro del nosocomio santagatese, mentre, per la cronaca, un’ennesima rapina viene messa a segno ai danni dell’agenzia Monte Paschi di Siena di fronte l’ospedale. Paura, infine, per una famiglia di Militello scampata miracolosamente ad una frana sulla ss 113 all’altezza del Rosmarino.

A Maggio, il Rotary santagatese porta a Sant’Agata uno dei pionieri dell’apnea mondiale, Enzo Maiorca. Mentre a Messina viene arrestato il deputato nazionale Pd Francantonio Genovese, per lo scandalo corsi d’oro, a Sant’Agata i precari dimenticati si dichiarano sul piede di guerra. A Capita, Terreforti ed altre contrade emerge prepotentemente la situazione di degrado ed abbandono. Alla tornata europea del 25 Maggio, l’Ncd ottiene un ottimo risultato sui Nebrodi, mentre i partiti che sostengono l’amministrazione, pur trionfando su larga scala, a Sant’Agata stentano

A Giugno, i Carabinieri di Sant’Agata sgominano una vasta rete dedita allo spaccio di droga sui Nebrodi con l’operazione “Affari di famiglia”. Al Castello le lodi per l’ottima consueta organizzazione del Giro di Sicilia stridono con il disappunto per aver concesso il cortile per un banchetto riservato ai partecipanti. Il prato verde della Villa Bianco è ormai divenuto uno sbiadito ricordo mentre fa discutere la scelta di chiudere la biblioteca comunale di mattina, per problemi nella gestione del personale, fino al 30 Settembre. Scompare lo storico “premio di Poesia”.

A Luglio ed Agosto, la Polizia del Commissariato di Sant’Agata Militello imprime una forte segnale finalizzato alla garanzia di cittadini turisti e fruitori dei locali pubblici serali. Con una costante presenza di uomini e mezzi, ripetuta per tutti i weekend e nelle giornate clou, gli agenti passano al setaccio il territorio, spegnendo ogni possibile episodio di disturbo. Per lo Sport, ad Agosto il Città di S.Agata ottiene il ripescaggio nel campionato di calcio di Promozione. L’estate santagatese si conclude con lo splendido successo del concerto di Fausto Leali nella contrada di Torrecandele, Il successo dell’evento organizzato dalla Pro Loco e dal comitato festa stride con i risultati del resto del cartellone estivo.

A Settembre, giunge la triste notizia della morte di Giuseppe Maggio, 54 anni, di Nicosia, una delle cinque persone precipitate il 29 Agosto a seguito del crollo di un balcone a Sant’Agata Militello. L’uomo, che aveva riportato le conseguenze più gravi, una lesione alla colonna vertebrale, si trovava ricoverato all’ospedale Papardo di Messina.  Giuseppe Maggio, sposato e padre di due figli, quel pomeriggio si trovava insieme alla famiglia di Nicosia, tra loro anche un bambino di 12 anni, per verificare la presenza di alcune crepe che gli stessi proprietari avevano segnalato pochi giorni prima. Quell’appartamento di via Cannamelata, utilizzato abitualmente per le vacanze estive dalla famiglia ennese, era stato da poco interessato dai lavori di ristrutturazione. Al Parco dei Nebrodi, prosegue l’attività del presidente Giuseppe Antoci, finalizzata all’ampliamento dei confini del Parco.  I sindaci di 20 Comuni firmano la costituzione di una Associazione Temporanea di Scopo (ATS) “Verso il Parco dei Nebrodi” che porterà presto all’ampliamento dell’area protetta più grande della Sicilia e fra le più grandi d’Italia. Il giudice del Tribunale di Patti, decreta che nNon ci fu falso in atto pubblico nella documentazione proposta dalla cooperativa servizi sociali Stefanese, vincitrice dell’appalto per la refezione scolastica a Sant’Agata Militello nell’anno scolastico 2010/2011 ed assolve il legale rappresentate della cooperativa Provvidenza Cerniglia.

Ottobre è caratterizzato dalla forte mareggiata che causa il crollo di un vasto tratto di banchina del lungomare di viale Regione Siciliana. La forza dei marosi è stata inesorabile. Nella notte tra il 23 e il 24 Ottobre, un vasto tratto di marciapiedi ed il muro di contenimento di viale Regione, tra via Campidoglio e via Roma, sono stati trascinati in mare. Anche nella parte non crollata sono evidenti i segni di cedimento del marciapiede.  Dopo le verifiche dei tecnici della provincia regionale, emerge la necessità di un intervento di messa in sicurezza e ricostruzione della banchina e del muro paraonde per oltre 500 mila euro. Dalla Regione e dalla stessa provincia, però, ci sono grosse difficoltà per il reperimento dei fondi necessari.
Il 10 Ottobre, intanto, gli abitanti di  Sant’Agata Militello e dell’intera fascia tirrenica venivano svegliati nella notte da una scossa di terremoto di 4.3 della scala Richter, per fortuna senza conseguenze.

A Novembre anche Sant’Agata Militello ha ottenuto l’approvazione del piano d’intervento per l’organizzazione e la gestione del servizio di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti. Il dipartimento regionale per l’acqua ed i rifiuti dell’assessorato all’energia, preso atto della pratica inoltrata dal comune nel mese di Maggio 2014 e successivamente integrata nel mese di Settembre 2014, ha approvato il piano di intervento che dovrà essere completato, per l’effettiva entrata in vigore dell’Aro (Ambito raccolta ottimale) dalla deliberazione del consiglio comunale relativa al capitolato d’oneri ed al quadro economico di spesa.
La Polizia stradale organizza un vertice operativo al Castello Gallego, presenti i dirigenti delle sezioni della Polizia stradale di Messina, Catania, Ragusa, Siracusa ed Enna ed i comandanti delle sottosezioni e dei distaccamenti della Polstrada della Sicilia orientale. La riunione è stata coordinata dal dirigente superiore del compartimento Sicilia orientale di Catania, Cosimo Maruccia.

Dicembre si apre con la visita ufficiale del Questore di Messina Giuseppe Cucchiara al Comune. Mentre per la giudiziaria l’inchiesta sull’affidamento dei servizi da parte dell’ex Ato Messina 1 rifiuti , dal 2005 al 2008.porta al rinvio a giudizio di diciotto persone tra amministratori della società d’ambito e delle varie imprese collegate. La cronaca fa registrare, purtroppo, la tremenda notizia della morte in ospedale di una bambina di poco più di due anni. La piccola Sharon, ricoverata con forti dolori addominali, vomito e diarrea, si spegne nella notte al reparto di Pediatria. La denuncia della famiglia porta all’inchiesta con sei persone indagate, tra medici ed infermieri.

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy